Richiedi un appuntamento online Chiama il numero 02.56569207 e lascia un messaggio

Le domande più frequenti

Fisioterapia

Raggruppiamo in questa pagina le domande più frequenti che ci sia capitato di ricevere nella speranza che possano esservi di aiuto. Se non trovate la risposta ai vostru dubbi, contattateci! Vi risponderemo quanto prima.

Q.Cos'è la fisioterapia?

La fisioterapia è quella branca delle professioni sanitarie dedita alla diagnosi funzionale, alla riabilitazione e prevenzione di problematiche muscolo-scheletriche che comportino dolore, limitazione funzionale o altra sintomatologia attraverso molteplici interventi terapeutici, come ad esempio: terapia fisica, terapia manuale/manipolativa, massoterapia, terapia posturale, chinesiterapia e altre.

Q.Quanto è efficace la fisioterapia?

Nella stragrande maggioranza dei casi la fisioterapia è considerata estremamente efficace per le condizioni appropriate. Ci sono situazioni in cui la fisioterapia può risolvere definitivamente una problematica (ad esempio una tendinite o una contrattura muscolare), altre situazioni in cui la fisioterapia può aiutare a tenere sotto controllo un dolore ma che non può risolvere la problematica (ad esempio in una artrosi importante) o anche situazioni in cui la fisioterapia è utile per rallentare un problema degenerativo neurologico (ad esempio il parkinson e la sclerosi multipla). E’ anche possibile che la fisioterapia non sia la soluzione al vostro problema, se in fase di valutazione dovessimo riscontrare questa possibilità, saremo noi ad indirizzarvi al professionista più adeguato.

Q.Che differenza c'è tra fisioterapista ed osteopata?

Questa è una domanda che sentiamo farci spesso. Osteopata e fisioterapista sono entrambe figure volte al recupero delle condizioni ottimali di salute. Hanno una formazione di base differenze e la figura del fisioterapista è riconosciuta dal SSN (servizio sanitario nazionale). L’osteopata ha una formazione di base più manuale rispetto al terapista e ragiona sull’origine del problema, ma di fondo il fisioterapista può apprendere le tecniche manuali attraverso corsi post laurea. Non c’è scritto da nessuna parte che il fisioterapista sia meglio di un osteopata o il contrario. Esistono figure sanitarie abili, aggiornate, competenti sia tra i fisioterapisti che tra gli osteopati.

Q.La fisioterapia è massaggio?

No, il massaggio è solo una tecnica che il fisioterapista può mettere in atto per risolvere il vostro problema. Può essere un’arma molto importante ma a volte è controindicata per certe situazioni.

Q.In quali casi la fisioterapia può essere d'aiuto?

La fisioterapia è rivolta a chi ha un dolore acuto o cronico di qualsiasi natura, a chi ha problemi posturali, deficit della mobilità articolare o della forza muscolare, disturbi dell’equilibrio o della coordinazione. Con la fisioterapia si possono trattare traumi (distorsioni, lesioni muscolari), problematiche alla colonna (lombalgie e cervicalgie), problematiche ortopediche, neurologiche, reumatiche (fibrobialgia, connettiviti, polimialgia), muscolo scheletriche (trigger point, tendiniti, fasciti).  E’ anche possibile che la fisioterapia non sia la soluzione al vostro problema, se in fase di valutazione dovessimo riscontrare questa possibilità, saremo noi ad indirizzarvi dal professionista più adeguato.

Q.Quante sedute dura un ciclo di trattamenti?

Impossibile dare un numero a priori. Una problematica acuta può richiedere meno sedute rispetto ad una cronica, ma spesso dietro ad un dolore acuto può nascondersi un problema cronico. I fattori che poi intervengono sono molti, tra cui la compliance del paziente, ovvero quanto vengono seguite le indicazioni del fisioterapista o quanto tempo si dedica ad esercizi dati da svolgere a domicilio.

Q.Quanto dura una singola seduta?

Le sedute possono durare 30 o 60 minuti, in base al lavoro da svolgere.

Q.Cosa vuol dire piano di mantenimento?

Su questa cosa noi crediamo molto. Possiamo andare aa risolvere il vostro dolore di spalla, la vostra cervicalgia o lombalgia, ma è necessario fare in modo che la disfunzione trattata non torni a fari sentire. Noi proponiamo appuntamenti a cadenze variabili per fare un check e una seduta di mantenimento del vostro stato di salute per evitare l’insorgenza di una recidiva. Meglio vedersi una volta ogni 2 mesi (ad esempio) che per altre 10 sedute di fila per un riacutizzarsi di un vecchio problema.

Q.Cosa devo portare al primo incontro?

Al primo appuntamento è utile portare gli ultimi esami svolti. Può essere necessaria una valutazione in abbigliamento intimo, quindi si richiede un abbigliamento adeguato.